Alert | 05.10.2023

Riaprono i bandi marchi+, disegni+ e brevetti+ a sostegno delle PMI

Lo annuncia il Ministero delle Imprese e del Made in Italy: 32 milioni di euro per i bandi Brevetti+, Disegni+ e Marchi+ dell'anno in corso


Marketing & Communication
marketing@lcalex.it

A seguito della pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale del decreto 16 giugno 2023 di programmazione, per l’anno 2023, delle risorse da assegnare alle misure Brevetti+, Disegni+ e Marchi+, sono stati riaperti i bandi, recanti incentivi dedicati alle PMI che investono nella proprietà industriale, mediante una dotazione finanziaria complessiva di 32 milioni di euro.

Di seguito i principali elementi dei nuovi bandi 2023 relativamente alle misure Marchi+ e Disegni+ in termini di requisiti di accesso, agevolazioni concedibili, modalità di presentazione delle domande.

 

Marchi+ 2023

Al fine di sostenere le PMI per la tutela dei marchi all’estero, sia a livello europeo che internazionale, tale agevolazione prevede una dotazione complessiva di 2 milioni di euro e un importo massimo per ciascuna impresa pari ad euro 6.000,00 (per i marchi dell’Unione Europea) e ad euro 9.000,00 (per i marchi internazionali). Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 9:30 del 21 novembre 2023 e fino alle ore 18:00 del medesimo giorno, fino ad esaurimento delle risorse, esclusivamente mediante compilazione della procedura informatica e secondo le modalità indicate sul sito marchipiu23.it

L’intervento prevede in particolare:

  • MISURA A – agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione europea presso EUIPO attraverso l’acquisto di servizi specialistici. Alla data della presentazione della domanda l’impresa deve (i) aver effettuato, a
    decorrere dal 1° gennaio 2020, il deposito della domanda di registrazione presso EUIPO e aver ottemperato al pagamento delle relative tasse di deposito; nonché (ii) aver ottenuto la registrazione del marchio in data antecedente la presentazione della domanda di partecipazione. Le agevolazioni sono concesse nella misura dell’80% delle spese ammissibili sostenute per le tasse di deposito e per l’acquisizione dei servizi specialistici e nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna tipologia e comunque entro l’importo massimo complessivo per marchio di euro 6.000,00.
  • MISURA B – agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso OMPI attraverso l’acquisto di servizi specialistici. Alla data della presentazione della domanda l’impresa deve (i) aver effettuato, a decorrere dal 1° gennaio 2020 il deposito di una domanda di registrazione o di una designazione successiva presso OMPI e aver ottemperato al pagamento delle relative tasse di registrazione nonché (ii) aver ottenuto la pubblicazione della domanda di registrazione sul registro internazionale dell’OMPI (Madrid Monitor) in data antecedente la presentazione della domanda di partecipazione. Le agevolazioni sono concesse nella misura del 90% delle spese ammissibili sostenute per le tasse di registrazione e per l’acquisizione dei servizi specialistici e nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna tipologia e comunque entro l’importo massimo complessivo per marchio di
    euro 9.000,00.

 

Ai fini dell’ammissibilità tutte le spese devono essere sostenute a decorrere dal 1° gennaio 2020 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione. Le spese devono fare riferimento a fatture emesse e a pagamenti effettuati a partire dal 1° gennaio 2020 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione.

Ciascuna impresa può presentare più richieste di agevolazione, sia per la Misura A sia per la Misura B, fino al raggiungimento del valore complessivo di € 25.000,00.

Per uno stesso marchio è possibile cumulare le agevolazioni previste per le misure A e B (qualora nella misura B non si indichi l’Unione europea come Paese designato) nel rispetto degli importi massimi indicati per marchio e per impresa. Inoltre, per lo stesso marchio è possibile presentare in un’unica domanda la richiesta di agevolazione sia per la Misura A sia per la Misura B.

Per ulteriori informazioni, è possibile scaricare il bando Marchi+ 2023 disponibile a questo link.

 

Disegni+ 2023

Al fine di favore le micro, piccole e medie imprese per la valorizzazione di disegni e modelli, tale agevolazione prevede una dotazione complessiva di 10 milioni di euro e un importo massimo per ciascuna impresa pari ad euro 60.000,00. Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 9:30 del 7 novembre 2023 e fino alle ore 18:00 del medesimo giorno, fino ad esaurimento delle risorse, esclusivamente mediante compilazione della procedura informatica e secondo le modalità indicate sul sito disegnipiu23.it

Oggetto dell’agevolazione è la realizzazione di un progetto finalizzato alla valorizzazione di un disegno/modello – singolo o multiplo. Il disegno/modello deve essere registrato a decorrere dal 1° gennaio 2021 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di partecipazione ed essere in corso di validità, presso:

  • l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM) o
  • l’Ufficio dell’Unione europea per la Proprietà Intellettuale (EUIPO) o
  • l’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale (OMPI); tra i Paesi designati deve esserci l’Italia.

 

Le agevolazioni saranno concesse fino all’80% delle spese ammissibili entro l’importo massimo di euro 60.000,00. Sono riconosciute ammissibili le spese per l’acquisizione dei servizi specialistici esterni sostenute successivamente alla data di presentazione della domanda di partecipazione, per l’acquisizione dei seguenti servizi:

  • realizzazione di prototipi relativi al disegno/modello registrato;
  • realizzazione di stampi relativi al disegno/modello registrato;
  • consulenza tecnica per la catena produttiva finalizzata alla messa in produzione del prodotto/disegno e per l’utilizzo di materiali innovativi;
  • consulenza tecnica per certificazioni di prodotto o di sostenibilità ambientale;
  • consulenza specializzata nell’approccio al mercato (es. business plan, piano di marketing, analisi del mercato, progettazione layout grafici e testi per materiale di comunicazione offline e online) e per la valutazione tecnico-economica del disegno/modello (ai fini della cedibilità del disegno/modello registrato);
  • consulenza legale per la tutela da azioni di contraffazione (azioni legali che siano state effettivamente avviate relative a casi concreti di contraffazione) e/o per accordi di licenza o per accordi di distribuzione dei prodotti relativi al disegno/modello registrato (che siano stati effettivamente sottoscritti).

 

Il disegno/modello può essere oggetto di una sola domanda di partecipazione e non deve essere già stato oggetto di agevolazioni derivanti dai bandi Disegni +2021 e Disegni+2022.

È ammessa all’agevolazione solo una domanda per impresa.

Per ulteriori informazioni, è possibile scaricare il bando Disegni+ 2023 disponibile a questo link.

 

LCA è a completa disposizione dei propri clienti per la fornitura dei servizi finanziati attraverso i predetti bandi, oltre che per l’assistenza necessaria nella valutazione dell’ammissibilità delle spese sostenute.

 

DOWNLOAD PDF
Managing Associate
Federica Furlan
Mid-Level Associate
Matteo Di Lernia
Team IP, Tech & Media
ip@lcalex.it

Marketing & Communication
marketing@lcalex.it

IT & Data Protection

LCA ha maturato una specifica competenza nella gestione delle tematiche e degli adempimenti in materia di privacy, assicurando la totale compliance alla normativa europea (GDPR) e italiana in materia e alle direttive emanate dall’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali. Dedica inoltre da anni una profonda attenzione alle novità su big data e cybersecurity.
LINK

Proprietà Intellettuale

LCA ha maturato grande esperienza nell’assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia di diritto d’autore e pubblicità ingannevole e comparativa, marchi e nomi a dominio, disegni e modelli, brevetti, know-how, concorrenza sleale
LINK

Technology & Media

LCA si contraddistingue per un particolare interesse e per la speciale attenzione alle costanti e continue evoluzioni che contraddistinguono il mondo delle nuove tecnologie, del web, nei media digitali e tradizionali, delle telecomunicazioni e, più in generale, di tutte le tecnologie dell’informazione e della comunicazione.
LINK

Potrebbe interessarti anche

10.05.2024
Editoria e intelligenza artificiale | Tra tutela e sperimentazione

Oggi, a The Bar parliamo di uno dei temi più in voga degli ultimi tempi: l’intelligenza artificiale e il suo forte impatto nel mondo dell’e ...

24.04.2024
Furla ottiene con LCA la riassegnazione simultanea di oltre 30 nomi a dominio

La World Intellectual Property Organization accoglie le tesi della Maison, disponendo in un’unica procedura la consolidation e il trasferim ...

23.04.2024
Il modello “Pay or Consent” | L’opinione dell’European Data Protection Board

Il Comitato europeo per la protezione dei dati personali si è finalmente espresso sulla validità dei meccanismi “pay or consent”