News | 21.09.2021

LCA ottiene la riassegnazione del nome a dominio Qonto.it


Marketing & Communication
marketing@lcalex.it

LCA Studio Legale, con Gianluca De Cristofaro e Matteo Di Lernia, ha assistito con successo la società francese Olinda SAS – titolare dell’innovativa piattaforma di banking online “Qonto”, leader europeo nell’offerta di servizi bancari via web a livello B2B – nella procedura di riassegnazione del nome a dominio “Qonto.it”, illegittimamente registrato da un soggetto francese.

La procedura, attivata dinanzi alla Camera Arbitrale di Milano, si è conclusa con una decisione favorevole a Olinda SAS, a fronte del riconoscimento dei diritti anteriori di quest’ultima e della malafede dell’(illegittimo) precedente assegnatario nella registrazione del dominio.

E ciò, nonostante, l’estensione “.it” del dominio in questione fosse stata registrata a ridosso della tutela del segno “Qonto” come marchio e, comunque, in un momento anteriore allo sbarco del servizio di Qonto in Italia.

La notizia su Legalcommunity.

Mid-Level Associate
Matteo Di Lernia

Marketing & Communication
marketing@lcalex.it

Proprietà Intellettuale

LCA ha maturato grande esperienza nell’assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia di diritto d’autore e pubblicità ingannevole e comparativa, marchi e nomi a dominio, disegni e modelli, brevetti, know-how, concorrenza sleale
LINK

Potrebbe interessarti anche

10.05.2024
Editoria e intelligenza artificiale | Tra tutela e sperimentazione

Oggi, a The Bar parliamo di uno dei temi più in voga degli ultimi tempi: l’intelligenza artificiale e il suo forte impatto nel mondo dell’e ...

24.04.2024
Furla ottiene con LCA la riassegnazione simultanea di oltre 30 nomi a dominio

La World Intellectual Property Organization accoglie le tesi della Maison, disponendo in un’unica procedura la consolidation e il trasferim ...

23.04.2024
Il modello “Pay or Consent” | L’opinione dell’European Data Protection Board

Il Comitato europeo per la protezione dei dati personali si è finalmente espresso sulla validità dei meccanismi “pay or consent”