News , Talk | 09.06.2017

Pratica commerciale scorretta nella vendita di biglietti online: AGCM irroga sanzioni per € 1,7 milioni nei confronti di Ticketone e altri quattro operatori del “mercato secondario”


Marketing & Communication
marketing@lcalex.it

Si sono concluse tutte con l’irrogazione di sanzioni le 5 istruttorie avviate dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) nei confronti di Ticketone, Viagogo, Ticketbis, MyWayTicket e Seatwave, titolari degli omonimi portali sui quali è possibile acquistare i biglietti dei principali eventi e concerti che si tengono in italia.

Ticketone, in particolare, in virtù di un accordo del 30 luglio del 2002 siglato con i maggiori promoter italiani, è titolare della concessione esclusiva – per la durata di 15 anni – della rivendita on line dei biglietti degli eventi sopra indicati (c.d. mercato primario).

Scopo dell’istruttoria avviata nei suoi confronti era verificare che l’operatore avesse agito con la diligenza propria del suo ruolo di esclusivista per le vendite on line e degli specifici obblighi contrattuali ad esso collegati.

Da questo punto di vista è risultato che Ticketone – malgrado fosse tenuto contrattualmente a predisporre misure volte a contenere il fenomeno del c.d. secondary ticketing – non haadottato efficaci misure dirette a l’acquisto di biglietti attraverso procedure automatizzate, né ha previsto regole, procedure e vincoli diretti a limitare gli acquisti plurimi di biglietti, né ha effettuato controlli ex post diretti ad annullare tali acquisti plurimi”.

Queste omissioni sono state giudicate non conformi a quanto ragionevolmente esigibile dal professionista in base ai principi di correttezza e buona fede. L’AGCM, pertanto, ha ritenuto Ticketone responsabile di pratica commerciale scorretta ai sensi dell’art. 20, comma 2 del Codice del Consumo con la conseguente irrogazione di una sanzione pari ad 1 milione di euro.

Inferiori, invece, sono state le sanzioni irrogate al termine delle altre quattro istruttorie mosse nei confronti dei quattro principali operatori del c.d. mercato secondario Viagogo, Ticketbis, MyWayTicket e Seatwave.

Con mercato secondario si fa riferimento al mercato di biglietti, parallelo a quello autorizzato, dove è possibile acquistare i biglietti dei principali concerti ed eventi a prezzi maggiorati rispetto all’originale prezzo di vendita.

I quattro operatori sono stati ritenuti dall’autorità antitrust colpevoli di “carente o intempestiva informazione in ordine ai diversi elementi essenziali di cui il consumatore ha bisogno per assumere una decisione consapevole di acquisto” e pertanto condannati al pagamento di somme pari complessivamente a oltre € 700 mila.

Numerose sono state, infatti, le segnalazioni secondo le quali i soggetti in questione, da un lato, non avrebbero chiarito in maniera adeguata il proprio ruolo di mera intermediazione svolto sul mercato secondario, dall’altro, avrebbero diffuso sul proprio sito internet “contenuti pubblicitari ingannevoli o comunque omissivi in relazione ad elementi essenziali che riguardano le caratteristiche principali del servizio offerto, il relativo prezzo finale, la natura, le qualifiche e i diritti del professionista, nonché i diritti riconosciuti al consumatore in caso di annullamento degli eventi”.


Marketing & Communication
marketing@lcalex.it

Potrebbe interessarti anche

10.05.2024
Editoria e intelligenza artificiale | Tra tutela e sperimentazione

Oggi, a The Bar parliamo di uno dei temi più in voga degli ultimi tempi: l’intelligenza artificiale e il suo forte impatto nel mondo dell’e ...

24.04.2024
Furla ottiene con LCA la riassegnazione simultanea di oltre 30 nomi a dominio

La World Intellectual Property Organization accoglie le tesi della Maison, disponendo in un’unica procedura la consolidation e il trasferim ...

23.04.2024
Il modello “Pay or Consent” | L’opinione dell’European Data Protection Board

Il Comitato europeo per la protezione dei dati personali si è finalmente espresso sulla validità dei meccanismi “pay or consent”